Festambiente Vicenza è un Eco-mondo messo a libera disposizione ed attraversamento delle migliaia di visitatori che ogni anno vi partecipano, è il prototipo di villaggio ecologico, dove dalla ristorazione agli spazi espositivi al programma culturale, tutto converge verso stili di vita sostenibili.  LEGGI TUTTO >>


EVENTI PRINCIPALI

GIUGNO

28GIU19:00- 20:30Rigenerazione e innovazione 4.0 per un futuro sostenibileCome saprà rigenerarsi il nostro territorio?19:00 - 20:30 FORUM AREATIPO:CULTURA E AMBIENTE

DETTAGLI

Economia circolare, rigenerazione urbana, ricerca e sviluppo, efficienza energetica e smart cities sono il modello possibile per generare lavoro riducendo i costi economici, sociali ed ambientali delle attività umane. Come saprà rigenerarsi il nostro territorio? Con: Achille Variati, presidente della provincia di Vicenza, dell'unione delle provincia di Vicenza e Sindaco della città di Vicenza; Simona Bonafè, eurodeputata, membro della commissione per l'ambiente UE e relatrice provvedimento sull'economia circolare; Stefano Ciafani, Direttore Generale di Legambiente; Antonio Marco Dalla Pozza, assessore alla progettazione e sostenibilità urbana del Comune di Vicenza; Otello dalla Rosa, amministratore unico di AIM Energy

ORA

(MERCOLEDI) 19:00 - 20:30

Location

FORUM AREA

ORGANIZZATORE

Legambiente

28GIU22:30- 23:59Gaudats Junk BandGrandi successi in versione 22:30 - 23:59 AREA PALCOTIPO:SPETTACOLI

DETTAGLI

La Gaudats Junk Band è una formazione toscana molto particolare: una band che realizza e suona esclusivamente strumenti costruiti con materiale di riciclo, ispirata alla politica dello “zero waste” e ai principi e progetti di Rossano Ercolini (premio Goldman 2013, il 'nobel' per l'ambiente). L'etica del riuso è ciò che più sta loro a cuore. L’idea di far nascere una band che suonasse strumenti riciclati parte dall’esperienza di Daniele Guidotti, che unendo le sue competenze musicali a quelle artigiane, decide di costruire chitarre, tubofoni, sassofoni e batterie da materiali destinati ai rifiuti. E' lui che, attraverso il recupero di cassette per vino, oggetti in plastica, pentole e vario materiale destinato alla discarica, costruisce gli strumenti per la “Gaudats Junk Band”, band composta da musicisti professionisti tra cui Marco Bachi (storico bassista della Bandabardò) ed il grande Rick Hutton alla voce (già personaggio ultranoto di Videomusic, negli anni 80 e 90) che insieme ad altri 11 elementi danno vita ad un vero e proprio show. Interpretano personaggi inventati (ognuno con la propria caratteristica ed un proprio costume) e rivisitano, con strumenti ricavati da materiali di scarto e rifiuti, brani famosi sia italiani che stranieri spaziando trasversalmente dal soul, al blues, passando per il rock, il reggae, aggiungendo un pizzico di pop, il tutto condito in salsa “Junk”, ovvero utilizzando esclusivamente il suono acustico che generano i rifiuti. Il suono della Gaudats Junk Band, è veramente unico e coinvolgente.

ORA

(MERCOLEDI) 22:30 - 23:59

Location

AREA PALCO

ORGANIZZATORE

Festambiente Vicenza

29GIU19:45- 20:30Dai cambiamenti climatici alle emergenze umanitarie19:45 - 20:30 FORUM AREATIPO:CULTURA E AMBIENTE

DETTAGLI

Tre organizzazioni che per diversi aspetti si occupano di migrazione, a confronto. Con: Vittorio Cogliati Dezza, responsabile migranti Legambiente ONLUS; Nicola Della Pasqua, responsabile Veneto-Trentino Alto Adige di Amnesty International, un operatore umanitario di Medici Senza Frontiere. l'incontro è moderato da Umberto Pizzolato.

ORA

(GIOVEDI) 19:45 - 20:30

Location

FORUM AREA

ORGANIZZATORE

Festambiente Vicenza

29GIU22:30- 23:59Fast Animals And Slow Kidsforse non è la felicità tour22:30 - 23:59 AREA PALCOTIPO:SPETTACOLI

DETTAGLI

Fast Animals and Slow Kids nascono a Perugia alla fine del 2008: quattro musicisti (Aimone Romizi, Alessandro Guercini, Alessio Mingoli e Jacopo Gigliotti) frequentano il liceo e suonano in band locali. Decidono di iniziare a scrivere canzoni in inglese e di provare insieme. Dopo aver tenuto qualche concerto e qualche difficoltà di percorso, scrivono i primi pezzi in italiano nel 2009, quando registrano l'EP “Questo è un cioccolatino” (To Lose La Track), stampato da Luca Benni. Dopo una lunga tournée, registrano nel febbraio 2011 il loro primo album “Cavalli”, prodotto da Andrea Appino (frontman dei toscani Zen Circus) e pubblicato dall'etichetta Iceforeveryone, di proprietà degli Zen Circus. Il disco, pubblicato nel novembre seguente, è stato registrato da Giulio Favero ed ha consentito al gruppo di farsi notare all'interno dell'ambiente indipendente musicale italiano, partecipando tra l'altro a diverse rassegne del settore. Nell'ottobre 2012, con Andrea Marmorini e Jacopo Gigliotti alla produzione, registrano al Macchione (ai confini tra Toscana ed Umbria, tra Montepulciano e Chiusi), il loro secondo disco. L'album si chiama Hýbris (pronunciato "Iubris") e viene pubblicato il 18 marzo 2013 da Woodworm (con distribuzione Audioglobe). Nel dicembre 2013 il singolo “A Cosa Ci Serve” vince il Trofeo Rockit come migliore canzone italiana secondo i lettori del sito e contestualmente risulta essere la canzone dell'anno anche secondo i redattori del magazine online. Nello stesso anno i Fast Animals And Slow Kids vincono anche il premio KeepOn “Rivelazione Live 2013” e “Hýbris “ e l'Album Italiano 2013 per i lettori di XL. Nell'aprile 2014 si conclude il tour di Hybris, registrando il numero record di ben 105 concerti in giro per l'Italia. Nel giugno dello stesso anno il gruppo ha partecipato alla decima edizione del MI AMI 2014, festival italiano dedicato alla musica indipendente; nello stesso mese ha anche suonato come band headliner allo Sherwood Festival 2014 a Padova. “Alaska”, il nuovo e quarto disco della band esce il 3 ottobre 2014 per Woodworm label, sempre sotto la produzione artistica di Andrea Marmorini e Jacopo Gigliotti.

ORA

(GIOVEDI) 22:30 - 23:59

Location

AREA PALCO

ORGANIZZATORE

Festambiente Vicenza

30GIU19:00- 20:30È l’elettrico il futuro delle nostre città?Le tecnologie elettriche che stanno già cambiando il nostro futuro19:00 - 20:30 FORUM AREATIPO:CULTURA E AMBIENTE

DETTAGLI

Conferenza sulla mobilità e le tecnologie elettriche che stanno già cambiando il nostro futuro. Con: Andrea Poggio, responsabile nazionale mobilità sostenibile e stili di vita di Legambiente; Vladi Riva, Confartigianato Vicenza - Responsabile Progetto Futuro Elettrizzante; Michele Masè, direttore di Studio Sma; un rappresentate di  ASKOLL; Lara Stellin del centro Ecologisticoi VeLoce Srl coinvolto nel progetto ”SOLEZ” sulla mobilità a basse emissioni di carbonio. Porrà le domande: Antonio Marco Dalla Pozza, Assessore alla Progettazione e Sostenibilità Urbana del Comune di Vicenza

ORA

(VENERDI) 19:00 - 20:30

Location

FORUM AREA

ORGANIZZATORE

Festambiente Vicenza

30GIU22:30- 23:59I Tarantolati Di TricaricoLa notte della taranta22:30 - 23:59 AREA PALCOTIPO:SPETTACOLI

DETTAGLI

I Tarantolati di Tricarico propongono una serata caratterizzata da ritmi travolgenti di matrice mediterranea. Attivo dal 1975 questo straordinario ensemble già dall’uscita del primo LP si è differenziato dagli altri gruppi nazionali di musica popolare per il suo grande spessore ritmico, trascinante, di impatto immediato. Primi ed unici rappresentanti della cultura e della musica etnica nel mondo, sono riconosciuti a livello internazionale grazie al grande successo avuto in rassegne e festival all’estero e a collaborazioni illustri con grandi della cultura e dello spettacolo: Dario Fò, Roberto Benigni, Renato Carosone, Francesco Guccini, Francesco De Gregori. I Tarantolati di Tricarico sono stati protagonisti di numerose trasmissioni televisive sulle reti RAI e MTV. Nel 2015 sono stati scelti dalla regione Basilicata come ambasciatori della musica e della cultura Lucana per l’EXPO 2015 nel padiglione Italia, inoltre è loro il brano ufficiale per la Capitale della Cultura Matera 2019. Sempre nel 2015, in occasione dei primi 40 anni di attività, hanno pubblicato una compilation che è stata presentata al Concerto I° maggio a Roma in piazza San Giovanni. I Tarantolati di Tricarico sono tra i maggiori promotori della “Notte della Taranta”, il più grande Festival d’Italia e una delle più significative manifestazioni sulla cultura popolare in Europa. Il concerto – che rappresenta un viaggio tra musiche, canti e danze popolari del Mediterraneo in una fusione tra folk, world music, jazz e rock – può essere preceduto da un workshop gratuito di pizzica e taranta a cura della danzatrice Maria Anna Nolé.

ORA

(VENERDI) 22:30 - 23:59

Location

AREA PALCO

ORGANIZZATORE

Festambiente Vicenza

LUGLIO

1LUG19:00- 20:30I signori del cibo. Chi controlla ciò che mangiamo?19:00 - 20:30 FORUM AREATIPO:CULTURA E AMBIENTE

DETTAGLI

L'alimentazione è un argomento cruciale per la salute del mondo e per i diritti fondamentali dell'umanità mentre la produzione e la distribuzione del cibo sono fattori molto impattanti sull’ambiente a livello globale. Affronteremo questi argomenti da quattro punti di vista differenti con: Stefano Liberti, giornalista d'inchiesta e autore del libro "I signori del cibo"; Roberto Brioschi, attivista della terra e membro di Rete dei Semi Rurali, curatore del libro “L'agricoltura è sociale”; Vittorio Rinaldi, Antropologo, membro del direttivo di Equo Garantito; un rappresentante di Coop, operatore della grande distribuzione organizzata sensibile alle tematiche sociali e ambientali. Modera Walter Ronzani

ORA

(SABATO) 19:00 - 20:30

Location

FORUM AREA

ORGANIZZATORE

Festambiente Vicenza

1LUG21:30- 23:00Gian Antonio Stella, Gualtiero Bertelli e la compagnia delle acqueVandali! L’assalto alle bellezze d’Italia21:30 - 23:00 AREA PALCOTIPO:SPETTACOLI

DETTAGLI

Il tempio di Apollo a Selinunte ingabbiato per undici anni dalle impalcature perché nessuno le smonta. La campagna veneta di Palladio e del Giorgione “intossicata, sconquassata, rosicchiata, castrata”, come dice il poeta Andrea Zanzotto, da un caos di villette, ipermercati e capannoni. I mosaici di Pompei che si sgretolano perché l’ultimo mosaicista è in pensione da un decennio mentre il commissario compra mille bottiglie di vino “pompeiano” da 55 euro e ne spende 103mila per censire 55 cani randagi. La tenuta agricola di Cavour tra le risaie vercellesi cannibalizzata dai teppisti. L’inestimabile villaggio preistorico di Nola affogato nell’acqua perché la pompa non funziona. La tracotanza di un abusivismo che, di condono in condono, è salito a 4 milioni e mezzo di alloggi nei quali vivono undici milioni di italiani. Le uniche ricchezze che abbiamo, il paesaggio, i siti archeologici, i musei, i borghi medievali, la bellezza, sono sotto attacco. Un incubo culturale, un’angoscia economica. Eravamo i primi al mondo nel turismo: siamo precipitati per competitività al 28° posto. E il portale italia.it, costato milioni di euro, è 184.594° fra i siti web più visitati del pianeta. Una classe dirigente seria sarebbe allarmatissima. La nostra no. Anzi, la cattiva politica è tutta concentrata su se stessa. E si tiene stretti tutti i privilegi. Le sole auto blu costano due volte e mezzo l’intero stanziamento per i Beni culturali, dimezzato in 10 anni. La serrata denuncia di uno scempio in uno spettacolo di parole e musica con Gian Antonio Stella in veste di narratore e Gualtiero Bertelli e i suoi musicisti a “raccontare” l’Italia con le loro musiche.

ORA

(SABATO) 21:30 - 23:00

Location

AREA PALCO

ORGANIZZATORE

Festambiente Vicenza

2LUG18:30- 20:15Pedemontana Veneta, a che punto siamo?facciamo luce sul futuro18:30 - 20:15 FORUM AREATIPO:CULTURA E AMBIENTE

DETTAGLI

Pedemontana Veneta, a che punto siamo? Un incontro per fare luce sul progetto, su cosa sta accadendo e sulle proposte alternative. Con: Stefano Fracasso, consigliere Regione Veneto; Luigi Lazzaro, presidente di Legambiente Veneto; Ilario Simonaggio, responsabile area ambiente territorio e reti della CGIL Veneto; Don Albino Bizzotto, fondatore dell’Associazione “Beati i costruttori di Pace”; Massimo Follesa portavoce del Coordinamento Veneto Pedemontana Alternativa. Modera: Marco Milioni, giornalista.

ORA

(DOMENICA) 18:30 - 20:15

Location

FORUM AREA

ORGANIZZATORE

Legambiente

2LUG21:00- 22:15Osteria Popolare Berica21:00 - 22:15 AREA PALCOTIPO:SPETTACOLI

DETTAGLI

L'Osteria Popolare Berica (OPB) è di Vicenza, ed è attiva da quasi 15 anni durante i quali ha fondamentalmente bevuto. Nel frattempo è però incredibilmente riuscita a fare anche più di duecento date (compresi due mini tour nei Paesi Baschi e in Catalogna) e ad autoprodursi 4 cd e un singolo in vinile. Nel 2010 iniza la proficua collaborazione con I Viaggi dell’Alambicco Produzioni Indipendenti grazie alla quale realizzano videoclip, dischi, set fotografici, viaggi in corriera, lotterie, campagne propagandistiche, attacchinaggi abusivi, gadgets. Grazie a I Viaggi dell’Alambicco e alle somme raggranellate durante le suddette centinaia di concerti, l’OPB è finora riuscita a finanziare tutte le sue produzioni senza doverci rimettere di tasca propria, scampando, tra l’altro, alle ire di un noto vescovo umbro e a un’interrogazione parlamentare. Dicono di loro che suonano il folk come un Guccini strafatto di Red Bull, e che trasformamo i live in performance sospese tra il comizio politico, il cabaret surreale e la più colossale sbronza che abbiate preso in vita vostra..ma loro si definiscono più prosaicamente rock’n’roll.

ORA

(DOMENICA) 21:00 - 22:15

Location

AREA PALCO

ORGANIZZATORE

Festambiente Vicenza

2LUG22:45- 23:59Hit Kunle22:45 - 23:59 AREA PALCOTIPO:SPETTACOLI

DETTAGLI

Tropical Rock! Hit-Kunle è un melting pot di influenze in cui si miscelano il mondo afro-latin, il rock, il soul ed un pizzico di punk. Dalla fusione tra il termine inglese "HIT" e quello yoruba (dialetto nigeriano) "KUNLE" si ottiene "Il colpo che riempie abbondantemente la casa". Dal vivo è un trio composto da batteria, basso e chitarra/voce. Le questioni fondamentali sono il groove le vibrazioni positive.

ORA

(DOMENICA) 22:45 - 23:59

Location

AREA PALCO

vedi tutti gli eventi >>>


NEWS DA FESTAMBIENTE

Share on FacebookEmail this to someoneShare on Google+Tweet about this on TwitterPrint this page
X